Cos’è: Per filantropia si intende un sentimento di amore verso il prossimo e la disposizione di un individuo a procurare benessere agli altri esseri umani.

Origini: Il termine compare per la prima volta in Grecia con il significato di cortesia, gentilezza e si evolve durante l’età ellenistica arrivando a indicare un atteggiamento benevolo da parte dei sovrani nei confronti dei sudditi. Questo atteggiamento di benevolenza (frutto spesso delle dottrine stoiche) si individua anche in alcuni sovrani romani dei secoli I e II.

Le origini della teoria filantropica moderna si possono rintracciare nell’illuminismo e nella sua rivendicazione di uguali diritti per tutti gli esseri umani durante la Rivoluzione francese. Inoltre, nell’Ottocento la filantropia si presenta sotto forma di costruzione di ospedali, scuole rieducazione e in generale forme di assistenza che miravano alla felicità degliesseri umani all’interno di quelle società nelle quali, accanto al rapido sviluppo capitalistico, si era conservata una forte componente religiosa.

Humanitas romana: In una rielaborazione di un verso di Menandro, il commediografo romano Terenzio scrive “homo sum: humani nihil a me alienum puto”, rifacendosi a quei principi etici tipici del teatro menandreo che promuovono solidarietà nei confronti degli altri esseri umani che vivono una situazione di crisi e cercano salvezza dalle tragedie del loro tempo. Humanitas per Terenzio significa soprattutto avere voglia di capire le ragioni e i dolori dell’altro, vedendolo non più come un nemico, bensì come qualcuno simile a noi che va compreso e aiutato. Tuttavia, per i romani humanitas significa anche riconoscere la complessità della nuova realtà del II secolo a.C., complessità che aveva ormai fatto dimenticare i valori e la semplicità del passato. La humanitas romana trova la sua massima realizzazione nel Circolo degli Scipioni, che si occupava di diffondere a Roma i valori della società ellenistica.

Nel nostro tempo la filantropia viene confusa con il mondo degli affari. Su questo tema consiglio l’interessantissimo articolo di Monica di Sisto pubblicato all’interno della rivista Rewriters, che si occupa di filantropia e sviluppo dei vaccini anti-Covid (https://rewriters.it/la-corsa-al-vaccino-filantropia-o-buoni-affari-ecco-la-teoria-di-nicoletta-dentico-nel-suo-nuovo-libro/).

Condividi: