Team

Eugenia Romanelli, founder del progetto ReWriters, CEO di ReWolrd (Ph. Guido Fuà)

Eugenia Romanelli è giornalista e scrittrice. Dopo aver diretto la versione italiana della rivista internazionale Time Out, fondato e diretto l’e-zine Bazarweb.info coedita da Rai Eri e La Stampa, fondato e diretto il primo inserto culturale de Il Fatto Quotidiano “SmarTime”, creato il canale Ansa Viaggi, fondato la prima scuola europea delle scritture, Writers Factory, dedicata a Ursula Le Guin, oggi è l’anima del Movimento Culturale ReWriters. Tra le docenze, ha insegnato scrittura creativa a La Sapienza e all’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico; giornalismo, new media, business writing e social media writing alla Luiss di Roma e alla Scuola di Scienze Aziendali di Firenze; ha diretto il laboratorio “Advanced Communication” all’Università di Firenze (progetto Nemech); ha creato e diretto il Master in “Nuovi giornalismi e blogging” al Centro Sperimentale di Fotografia Adams. Per l’Ordine dei Giornalisti, organizza corsi di aggiornamento sul tema della deontologia e della privacy. Come Amministratore Unico dell’agenzia di comunicazione ACT!, premiata nel 2005 dalla Regione Lazio come “Migliore impresa creativa”, ha vinto il premio DONNAèWEB del Premio Web Italia patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero per l’innovazione e le tecnologie per aver creato il miglior sito dell’anno, per l’ideazione del primo Cultural Brand italiano e per avere fondato la prima galleria d’arte contemporanea digitale italiana. Tra le pubblicazioni, saggi e romanzi: Il corpo della terra, la relazione negata (Castelvecchi, 2020), Mia (Castelvecchi, 2019), Web, social ed etica. Dove non arriva la privacy: come creare una cultura della riservatezza (ETS Edizioni, 2018), La donna senza nome (Castelvecchi, 2015), È scritto sul corpo (De Agostini, 2013), 2BX (De Agostini, 2012), Vie di fuga (Dino Audino, 2011), Tre punto zero (Dino Audino, 2011), Con te accanto (Rizzoli, 2009), Sfide da vincere (Giunti, 2008), Bazar Cultural brand: comunicare sempre (Rai Eri, 2007), Tecniche di comunicazione creativa: il metodo Bazar (Rai Eri, 2005), La traversata di Emma Costa Rubens (Marotta 2004), Vladimir Luxuria (Castelvecchi, 2002), Trop Model (Ed. Borelli 2001). Per altre informazioni di carattere enciclopedico, è su Wikipedia, versione italiana e inglese.

Giusy Mantione, co-founder

Giusy mantione è psicologa e psicoterapeuta cognitivista, socia didatta dell’Associazione per la Ricerca sulla Psicopatologia dell’Attaccamento e dello Sviluppo (ARPAS) fondata da Giovanni Liotti, docente nella Scuola di Psicoterapia Cognitiva e socia fondatrice del centro Clinico De Sanctis di Roma. Attivista per l’ambiente, presiede un’associazione animalista ed è esperta di interventi assistiti con gli animali.

Ernesto Assante, Direttore Artistico del progetto ReWriters

Ernesto Assante, comincia a scrivere per La Repubblica nel 1979: è stato inviato fino al 2021 e responsabile dei supplementi Musica, Computer Valley e Computer, Internet e Altro. Ha diretto McLink e Kataweb. È collaboratore dell’Enciclopedia Italiana Treccani, per le voci che riguardano la musica popolare. Ha scritto libri di critica musicale e ha insegnato “Teoria e tecnica dei nuovi media” e in seguito “Analisi dei linguaggi musicali”, alla Sapienza di Roma. Su Radio Capital conduce Newsroom, il sabato e la domenica mattina, con Antonio Iovane, e Assound, il lunedì sera. In tv è stato consulente di Domenica In, autore in Rai per Fabrizio Frizzi, Eleonora Brigliadori, Renzo Arbore, Milly Carlucci, Elisabetta Gardini, Loretta Goggi e per Sanremo. Ha realizzato, come ideatore e autore, sette edizioni del Premio Italiano per la Musica di Italia 1 condotte da Serena Dandini e Linus. Dal 2013 è ideatore, autore e conduttore, con Gino Castaldo, di Webnotte, trasmissione dal vivo che è on line su Repubblica.it e su Facebook, e in onda su Radio Capital Tv. Ha curato “On the Road”, mostra dedicata a Jack Kerouac, con l’esposizione del manoscritto originale del libro, nello spazio Auditorium Arte di Roma; “Digital Music Experience” al museo MAXXI di Roma; “Lucio Dalla, immagini e suoni” al Complesso del Vittoriano a Roma; “1969, parole, musica, immagini” nello spazio Auditorium Arte di Roma. Dal 1986 incomincia a scrivere su Repubblica e l’Espresso di quello che si poteva fare con un computer collegato a un modem. Mentre collabora con la casa editrice Technimedia al mensile Audio Review lancia un servizio di news musicali per via telematica, da distribuire a radio e giornali italiani e internazionali. Nel 1988 nasce Music Link, la prima agenzia telematica di news musica italiana, che distribuisce il proprio notiziario quotidiano in Italia e, attraverso ITAPAC e in lingua inglese, anche in Inghilterra, Francia, Stati Uniti e Giappone.

Vera Risi, condirettrice della testata ReWriters

Vera Risi è giornalista, scrittrice e Guida Turistica. La laurea in Scienze Politiche con 110 e lode le apre le porte per un Master in Marketing del terziario avanzato presso Unioncamere. Intanto scrive di musica, arte, tendenze e fermenti culturali sulle più prestigiose testate nazionali: D di Repubblica, Glamour, Cosmopolitan, Fit For Fun, Kult, Il Fatto Quotidiano, L’Unità, e la rivista internazionale Time Out. Diventa poi direttrice esecutiva del web magazine Bazar, co-edito da La Stampa e Rai Eri. Per l’Università Lumsa è cultrice della materia in Strumenti e Strategia della Comunicazione d’Impresa e responsabile dello Student Placement per il Master in Marketing e Organizzazione degli Eventi. Docente a contratto per la cattedra di Teorie e Tecniche del linguaggio giornalistico presso la Luiss, scrive tre saggi sulla comunicazione (Audino Editore e da Rai Eri). E’ autrice del romanzo “Il respiro del dono”, arrivato finalista al Premio letterario Città di Assisi 2013. Per amore dell’arte e della natura diventa anche guida turistica, per esplorazioni emozionanti e trekking inconsueti alla ricerca di territori autentici.

Laura Marinelli, Art Director

Laura Marinelli è graphic designer e legal designer. Ha fondato Italiana D’Arte, la sua agenzia internazionale di design della comunicazione, ma continua a collaborare con la rivista Left come grafica.

Martina Biscarini, segreteria di redazione

Martina Biscarini, in arte Meltea Keller, è laureata in DAMS cinema (Bologna 2009), in videomaking (Kingston-upon-Thames, 2012) e in lingue e letterature straniere (Ferrara, 2016, 2020). Il lavoro finale di quest’ultimo percorso è stato una tesi di letterature comparate focalizzata sul genere cli-fi, sul successo che ha avuto in ambito anglosassone e sulle resistenze incontrate in ambito italiano. E’ traduttrice e curatrice della prima edizione dell’autobiografia di Harpo Marx dei Fratelli Marx: “Harpo Speaks” è uscito per Erga Edizioni nel 2017 con la prefazione di un maestro che di grandi comici se ne intende, Maurizio Nichetti. Per Erga ha anche scritto un racconto cli-fi breve ispirato al mito di Cassandra incluso nella raccolta “Sei un mito” (2020). Dal 2014 è la voce della rock band al femminile Mumble Rumble, e saltuariamente collabora con Arcana Editore per la collana “Cantautori del futuro”: ha scritto la biografia di Mannarino (Cercare i colori, 2018) e di Rancore (Segui il coniglio bianco, 2020).

Furio Garbagnati, CEO Webershandwick, Ufficio Stampa, comunicazione e PR

Furio Garbagnati è CEO di Weber Shandwick, una delle più grandi reti di pubbliche relazioni al mondo con sede a New York (Premio PRovoke’s Global Agency del Decennio nel 2020). Fondatore di SCR Associati, destinata a divenire azienda leader nel settore delle Relazioni Pubbliche sul mercato italiano, l’ha poi venduta al gruppo Shandwick, diventando CEO di Weber Shandwick Italia e membro del C.E.O. European Board. Nel 2017 riacquisisce la società che continua a mantenere il Brand e l’affiliazione al Gruppo. Oltre all’incarico in azienda è membro del CDA della Camera di Commercio Americana in Italia. Intanto, è stato membro della Giunta di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e delegato per la Commissione Digital, membro effettivo del Consiglio Direttivo Nazionale Ferpi e Presidente di Assorel per due mandati, membro del CDA della Fondazione Venosta e socio fondatore della Fondazione Teatro alla Scala.

Leonardo Iacovelli, Lobbyig&Public Affairs

Leonardo Iacovelli ha fondato, nel 2010, la Iacovelli and Partners sprl, società di diritto belga specializzata nelle relazioni istituzionali e internazionali e nel marketing relazionale per accompagnare le organizzazioni a stabilire solidi rapporti istituzionali con i governi centrali, i parlamenti, i governi regionali di vari Paesi, dando supporto per la creazione di partnership industriali e commerciali di spessore. Oggi la Iacovelli and Partners è composta da più di 50 partner tra persone fisiche e persone giuridiche che operano in Belgio, Italia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Romania, Tunisia, Qatar, Brasile, Cina ed Emirati Arabi Uniti. 

Rosaria Melia, event manager

Rosalia Melia è la founder di Double Studio, un’agenzia che opera nell’ambito della moda, dell’arte e del design. Grazie alla fusione di competenze e a un metodo innovativo capace di impattare in modo creativo nelle varie realtà, ha costruito importanti reti di relazione, anche avvalendosi della collaborazione di consulenti provenienti da diversi mondi professionali, sempre coniugando esperienze, intuizioni ed idee.

Giovanni Prattichizzo, consulente Social Media Management

Giovanni Prattichizzo è Social Media Manager e Digital Pr dell’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT). Dottore di ricerca in Scienze della Comunicazione e Relazioni Pubbliche presso il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, Università La Sapienza di Roma, è esperto di comunicazione corporate e media relations. Ha una più che ventennale esperienza professionale nel campo della scrittura per i media (giornalismo, tvseries, web), social media management e storytelling digitale in relazione alle nuove culture di convergenza (social network, testi multimediali, ecc.). Tra le pubblicazioni: “Serialità espanse. Storytelling, pubblici e social tv” (Aracne, 2017), “Living Young in the Digital Age” in International Journal on Media & Communications (Vol.1, March 2013) e “Realtà e Finzioni dell’Università. Narrazioni, immaginario e vita quotidiana degli studenti” (Aracne, 2013).

Alessandro Vivona, Digital Manager, consulente in Digital marketing

Alessandro Vivona ha una lunga esperienza come digital manager e digital marketing manager: dopo essere stato il Responsabile Marketing presso mentelocale.it, quotidiano indipendente di cultura e tempo libero, è stato Digital Manager in Publirama SpA, concessionaria de ilsecoloxix.it del Gruppo Editoriale La Stampa. Attualmente è Digital Consultant presso primovanale.it.

Anna Chiara Forte, progettista e consulente legale Associazione ReWriters

Anna Chiara Forte, founder dello Studio Forte, è un’avvocata che opera da 15 anni nel campo del diritto civile, amministrativo e dell’immigrazione. Dottoressa di ricerca in Diritto Internazionale, ha vari incarichi di docenza, soprattutto in Diritto Internazionale del Mare, focalizzato sull’immigrazione clandestina, tema sul quale ha varie pubblicazioni all’attivo. Consulente esterno Asylum Second Instance Support presso European Agency for Asylum (EUAA), attualmente collabora con SMA, un network di società di consulenza e studi legali con sedi operative in Italia (Roma) dal 1970, in Spagna (Madrid) dal 1972, in Albania (Tirana) dal 1986 e in Slovacchia (Bratislava) dal 2007.

Stefano Toro, CEO Prolaw, legal di Re-World

Stefano Toro, CEO Studio Legale Prolaw, è impegnato nel sostegno ai progetti dei più giovanə, in particolare nello sviluppo dell’innovazione e nel sostegno legale e strategico a startup e PMI: “Siamo in continua evoluzione, attenti alle novità, consideriamo il cambiamento una sfida per il miglioramento continuo. Ci occupiamo di innovazione ecerchiamo costantemente la contaminazione: strumenti nuovi e competenze trasversali”.

Rory Cappelli, curatrice ReWriters Web Art Gallery

Rory Cappelli è gallerista di Crumb Gallery, a Firenze, prima galleria d’arte europea dedicata solamente ad artiste donne. Giornalista del quotidiano La Repubblica, è anche fotografa: amante da sempre di viaggi e fotografia, ha firmato importanti reportage su Carnet, Art e Dossier, Panorama, oltre a 10 anni di servizi per “Viaggi” di Repubblica. Dopo aver esordito nella narrativa da giovanissima nell’antologia “Giovani Blues” curata da Pier Vittorio Tondelli, oggi ha all’attivo diverse pubblicazioni e premi giornalistici.

Ginevra Diletta Tonini Masella, curatrice La vignetta del giorno

Ginevra Diletta Tonini Masella è dottoressa di ricerca in Storia, specializzata in storia delle donne, storia sociale e culturale. Ha pubblicato per le Edizioni di Storia e Letteratura “Donne sole, modelle, prostitute”, un libro sul rapporto tra uso del corpo e reputazione, sulla vita e i percorsi delle modelle romane nell’Ottocento. Illustratrice free lance, lavora come comunicatrice e si occupa di ambiente e green politics.

Luisa Briganti, photoeditor sezione Daily Pic

Luisa Briganti è fotografa e direttrice didattica del Centro Sperimentale di Fotografia Ansel Adams di Roma (CsfAdams), nel quale è anche docente dei Master di Fotografia Generale e Reportage, nonché, grazie alla sua  predilezione per la fotografia analogica, dei corsi di “Antiche Tecniche di Stampa” e “Camera Oscura”. Ha all’attivo diverse mostre, le più importanti: “Assolo metropolitano – i pendolari di quartiere dopo l’11 settembre” esposta in occasione della “Settimana della Cultura Italiana” presso l’Università di Pechino del 2004, e “I luoghi della memoria – omaggio a Pierpaolo Pasolini” all’interno del Festival Internazionale di Fotografia Roma, edizione 2006. Dal 2008 cura  e organizza cascinafarsettiArt – fotografia e non solo, la kermesse organizzata dal Centro Sperimentale di Fotografia nella splendida cornice del Parco di Villa Pamphili di Roma. Nel 2012/2013 ha realizzato un progetto assieme alla collaborazione degli allievi del CSF Adams in occasione dell’evento di arte partecipata “Rebirth – day – Il giorno della rinascita” a cura di Michelangelo Pistoletto. E’ promotrice di allievi che si sono distinti per talento e tenacia, ho curato per quest’ultimi diverse mostre e progetti fotografici, riuscendo,  ad offrire la possibilità di residenze artistiche presso il CSF Adams a sostegno della creatività dei giovani. Dal 2016 espone e cura il festival Prague photo. E’ ideatrice e curatrice della galleria Kromartgallery presso il CsfAdams.

Vauro, giuria La vignetta del giorno

Vauro Senesi, disegnatore e autore satirico, giornalista, scrittore, collabora stabilmente con Il Fatto Quotidiano, Left, storico collaboratore delle trasmissioni tv Annozero e Servizio Pubblico di Michele Santoro con Marco Travaglio. Nato a Pistoia nel 1955, ha iniziato la sua attività nel 1977, fondando con Pino Zac IL MALE, rivista cult della satira italiana, che ha fatto risorgere con la complicità di Vincino. Ha lasciato il segno su molte testate, da Satyricon a Cuore, da Smemoranda a Boxer, da Il Manifesto a Il Corriere della Sera. Ha pubblicato, tra l’altro, “Kualid che non riusciva a sognare”, “La scatola dei calzini perduti” (Premio selezione Bancarella 2010), “Farabutto”, “Il respiro del cane”, “Critica della ragion satirica”, “Storia di una professoressa”, “Toscani innamorati”, “Buongiorno professoressa“, “La regina di Kabul” (dedicato a Gino Strada). Nel 2015 è uscita l’antologia “Tutto Vauro“, raccogliendo oltre 1300 vignette per festeggiare “sessant’anni di età, quaranta di carriera.”

Letizia Battaglia, giuria 2021 e 2022 del Daily Pic

Letizia Battaglia (1935-2002), è una fotografa italiana nota in tutto il mondo: nel 2017 il New York Times l’ha citata come una delle undici donne straordinarie dell’anno ed è stata la prima donna europea a ricevere nel 1985, ex aequo con l’americana Donna Ferrato, il Premio Eugene Smith. Un’artista che ha raccontato da insider tutta Palermo, considerata la “fotografa di Mafia”, per non parlare del contributo dato al teatro, all’editoria, alla politica, al femminismo e alla promozione della fotografia come disciplina. È riconosciuta come una delle figure più importanti della fotografia contemporanea non solo per i suoi scatti saldamente presenti nell’immaginario collettivo, ma anche per il valore civile ed etico da lei attribuito al fare fotografia. Nel corso della sua vita ha raccontato anche i volti dei poveri e le rivolte delle piazze, tenendo sempre la città come spazio privilegiato per l’osservazione della realtà, oltre che del suo paesaggio urbano. I soggetti di Letizia, scelti non affatto casualmente, hanno tracciato un percorso finalizzato a rafforzare le proprie ideologie e convinzioni in merito alla società, all’impegno politico, alle realtà emarginate, alla violenza provocata dalle guerre di potere, all’emancipazione della donna. Molti sono i documentari che hanno indagato la sua figura di donna e di artista, il più recente dei quali è stato presentato all’edizione 2019 del Sundance Film Festival. Il film Shooting The mafia, per la regia di Kim Longinotto, racconta Letizia Battaglia giornalista e artista, che con la sua macchina fotografica e la propria movimentata vita è testimone in prima persona di un periodo storico fondamentale per la Sicilia e per l’Italia tutta, quello culminato con le barbare uccisioni di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Lorenzo Tiezzi, Spotify playlister

Lorenzo Tiezzi, nato a Firenze nei primi anni ’70, si è perso per distrazione paninara e/o dark la bella scena indie fiorentina degli anni ’80. I Litfiba, per dire, li ha scoperti a Torino, dove si era trasferito e dove almeno un po’ ha ballato tra Murazzi e Palazzo Nuovo. Poi i mitici ’90, al DAMS Musica, a Bologna, dove però dormiva poco, mica per impegni piacevoli, ma perché viveva soprattutto a Firenze, dove faceva nell’ordine: pianobar, lezioni di nuoto, tv, radio, etc. Dopo un periodo a Milano come tecnico di palco e ufficio stampa, oggi vive a Brescia, dove ha fatto a lungo il discografico in ambito dance & co. Ovviamente fuori tempo massimo, perché il periodo d’oro dell’italo disco era già bello che finito. Tra un impegno come PR e l’altro, corre tanto e male (fa ultra trail) e scrive di tendenze, musica e amenità su diverse testate e sul suo blog AllaDiscoteca.com.

Carlo Marchese (The Gender Queen), TikTok artist

Carlo Marchese è videomaker, provocatore, performer, osservatore, blogger. Appassionato di tutte le forme di comunicazione legate ai media di massa, ha collaborato come videomaker freelance con produzioni Mediaset e Rai: ideatore, operatore e regista di servizi per i quali è stato premiato per stile, tecnica e originalità. A Milano lavora per una multinazionale ma il suo successo è legato all’influencing come tiktoker (The Gender Queen).

Cristiana Meloni, allestitrice ReWriters fest.

Cristiana Meloni è founder dello studio internazionale di architettura LABO Architects&Inventors®. Architetta e Inventrice, di poche parole ma concrete, come il cemento. Ha studiato architettura per costruire gradini, dove salire per guardare oltre il muro. Dopo dieci anni di professione, tra operai, wc per soli uomini e scarpe da cantiere introvabili, oggi è docente incaricata in diversi corsi che riguardano Google Brevetti® e la proprietà industriale. Socia sostenitrice dell’Associazione Il Valore Delle Idee®, ideatrice del format Invenzione è Donna, sta progettando eco-resort nel Sud-Est Asiatico e sistemi di facciata energetici invisibili.

Andrea Fato, Direttore finanziario

Andrea Fato è dottore di ricerca in Economia Aziendale con specializzazione in Accounting & Finance e dottore commercialista. Ha co-fondato Startacrowd, startup innovativa di stampo internazionale che favorisce il processo di analisi, valutazione e connessione per startup innovative ed investitori in Italia ed all’estero, dove ricopre la carica di CEO. Dopo un periodo di ricerca che lo ha portato ad indagare le tematiche di Earnings Quality e Financial Disclosure tra Firenze e Londra e dopo anni di consulenza in corporate finance rivolta a gruppi aziendali di medio-grandi dimensioni, ha deciso di posizionarsi all’interno del Venture Capital e di impegnarsi nell’attività di insegnamento in qualità di docente presso Polimoda di Firenze. Da sempre con un forte senso civico ed attento alle dinamiche legate alla sostenibilità ed allo sviluppo sociale e cittadino ha preso parte a numerosi progetti europei per la salvaguardia di minoranze etniche e per la diffusione del concetto di “cittadinanza attiva” a livello internazionale.

Francesco Mantegazzini, Advisor

Francesco Mantegazzini, CEO di MGH7 Venture Capital, ideatore del FNM Lab, Advisor e Mentor di Grownnectia, creatore del Global Startup Expo, della Fiera delle Startup e dell’Expo delle Startup, Mentor per UNIDO, Unicredit Start Lab, Endeavor, Founder’s Institute, giudice storico del Premio Marzotto, ha ricoperto la posizione di Head of Business Development & Investor Relations del Gruppo 24 ORE (dove ha fondato Fabbrica 24, il primo corporate venture capital di uno dei principali gruppi media col quale ha lanciato anche Back To Work 24) e vari ruoli nel top management di Telecom Italia. Nel 2017 è stato finalista del premio Business Angel dell’anno risultando primo tra gli Angel uomini e nel 2019 è stato incluso tra i 60 migliori investitori di Venture Capital, Private Equity e Angel Investor da seguire in Italia.

Francesco Castaldelli, Advisor

Francesco Castaldelli, una laurea in Economia e Commercio cum laude e un Master alla Business School del Sole 24 Ore di Milano, è senior investment manager negli ambiti di private debt, private equity, venture capital, corporate finance. Dopo aver lavorato in Ford Motor Company e General Motors in Sud America ed Europa del Sud a livello di direzioni corporate nelle aree di Finanza e controllo e Business development, da 15 anni è amministratore e osservatore nei C.d.A. di molte imprese nel campo di retail, moda, ICT e internet of things, automotive, energie rinnovabili, etc.

Condividi: