ReWriters fest.

Fiorella Mannoia

15, 16, 17 ottobre 2021
Roma, WEGIL, Largo Ascianghi 5
Con il Patrocinio della Regione Lazio e di Roma Municipio I Centro

I Rewriters sono i riscrittori e le riscrittrici dell’immaginario della contemporaneità attraverso una forma di attivismo vocazionale laico.

Il mondo è cambiato, è in atto una rivoluzione. Solo chi non vuole vederla non la vive. Tante persone, sparse in luoghi differenti, da sole o insieme ad altre, hanno iniziato a costruire nuovi universi di senso, a disegnare altri panorami culturali. La sveglia è suonata, i limiti possono diventare orizzonti, gli atti solitari una visione condivisa: a partire da sè, ma in relazione agli altri, nell’ascolto, nel dialogo, nella condivisione.

Ci piace l’idea di accendere con luci brillanti quello che sembra già visto e, se è vero che le differenze sono un valore, che un punto di vista è solo la vista da un punto, per noi quello della molteplicità è l’unica via.

È ovvio che per raggiungere obiettivi come questi ci sia bisogno del pensiero divergente, creativo, laterale, ma per noi, forse, neanche questo è abbastanza: in un mondo dove trasgredire è diventato regola, non ci interessa la trasgressione perché non ci interessano le regole. Vogliamo piuttosto usare intuizione e consapevolezza come metodo e la memoria come sfida al futuro.

E dato che tutto cambia ogni settimana, ogni giorno, ogni ora, dato che l’arte cambia, come la scrittura, la musica, il cinema, il teatro, la politica, la cucina, le immagini, l’ambiente, la vita, i Rewriters sono una comunità che si interessa di tutto quello che c’è perché tutto è importante. Basta aprire le orecchie, gli occhi, basta alzare le antenne e lasciarsi andare al flusso. Per accorgersi che niente è più come prima e che c’è tutto da reinventare.

Forti di questa consapevolezza, dopo oltre un anno di incontri on line ed infinite chiacchierate dietro ad uno schermo, il ReWriters fest. sarà lo spaziotempo in cui dare forma alla riscrittura dell’immaginario usando il solo linguaggio che cambia il pensiero, dunque la realtà, quello che arriva dritto al cuore, attraverso la musica, la cultura, l’arte e la lettura.

Direzione Artistica: Eugenia Romanelli, Ernesto Assante
Progettista: Annachiara Forte
Event management: Double Studio
Curatela: Rory Cappelli (La Repubblica, Crumb Gallery), feat. Letizia Battaglia
Allestimento: LABO Architects&Inventors di Cristiana Meloni e Paolo Anzuini
Ufficio Stampa: Studio Alfa
Special thanks to: Sabrina Alfonsi e Marta Leonori

Programma:

Opera di Fabio Magnasciutti, collezione ReWriters

Venerdì 15 Ottobre

Ore 9.30-10.00. Inaugurazione ReWriters fest.

Saluti di Sabrina Alfonsi, Presidente Municipio Roma I Centro, e Marta Leonori, consigliera Regione Lazio, e presentazione del festival di Eugenia Romanelli e Ernesto Assante

Ore 10.00-12.00. Lezioni aperte-

“L’innovazione attraverso la cultura queer: il pensiero laterale come nuova sostenibilità”, a cura degli artisti KarmaB.

-Ore 12.00-14.00. Lezioni aperte-

“La riscrittura della cura: la medicina promuove il benessere”, a cura della giornalista Beatrice Curci

Ore 15.00-18.00. Presentazione del Movimento Culturale ReWriters-

Eugenia Romanelli, founder e direttrice, Vera Risi, Condirettrice, Ernesto Assante, Direttore Artistico, dialogano con i blogger e i mag-booker di ReWriters: Roberta Calandra, Giusy Mantione, Andrea Rubera, Simona Arnone, Cristiana Meloni, Dario Bevilacqua, Nicola Barin, Gisella Fuochi, Damiano Panattoni.

Ore 18.00. Inaugurazione in anteprima ed esclusiva mondiale della collezione della Web Art Gallery ReWriters, a cura di Rory Cappelli, gallerista di Crumb Gallery di Firenze e giornalista di La Repubblica

Opera di Sten Lex, collezione ReWriters
  • Daily Pic, selezione a cura di Letizia Battaglia/Photoeditor Elena Fabretti, con la collaborazione di Crumb Gallery, Carlotta Perfili, Carlotta De Martino: dal 15 giugno 2020, battesimo del progetto ReWriters, al 15 giugno 2021, il giornale ha pubblicato ogni giorno, come un diario fotografico, uno scatto inedito selezionato tra gli artisti emergenti che si sono sfidati con un lavoro sulla riscrittura dell’immaginario. La grande fotografa Letizia Battaglia ne ha scelte 10, le più significative, con un’attenzione alle contro-narrazioni sociali;
  • La vignetta del giorno: dal 15 febbraio 2021, il giornale ha pubblicato ogni giorno, come un diario di illustrazioni, una vignetta inedita selezionata tra gli artisti emergenti che si sono sfidati con un lavoro sulla riscrittura dell’immaginario, oltre ai lavori del Maestro Fabio Magnasciutti. In mostra una vignetta inedita di Vauro e 10 illustrazioni inedite di Fabio Magnasciutti, lavori realizzati appositamente per ReWriters e che gli artisti hanno donato alla collezione della Web Art Gallery a sostegno del Movimento culturale;
Opera di Vauro, collezione ReWriters
  • L’onda ReWriters: opera intera composta di 9 opere più piccole, realizzata dall’artista Xil.O per la Web Art Gallery di ReWriters, che racconta la potenza con cui il nostro bambino interiore riesce, come un’onda, a trasformare le avversità in opportunità;
  • Le rive dei mari: scatto-denuncia che il fotografo Guido Fuà, noto per le copertine, tra gli altri, di L’Espresso, Io Donna, Class, Dove, Sette, Panorama, ha voluto donare alla collezione ReWriters per sensibilizzare all’emergenza climatica;
  • Mag-Book Arts: ogni mag-book pubblicato mensilmente da ReWriters a partire dalla sua nascita ha per copertina un’opera d’arte realizzata appositamente ed in esclusiva da uno street artist internazionale: in mostra, le n. 1 di una serie di 20 delle 15 opere donate alla collezione della Web Art Gallery a sostegno del Movimento Culturale degli artisti Sten Lex, ivan e Lucamaleonte;
Opera di ivan, collezione ReWriters
  • Carla Barchini’surprise: l’artista libanese Carla Barchini, conosciuta in tutto il mondo e recentemente sopravvissuta ai bombardamenti di Beirut presenta a sorpresa, in anteprima mondiale, una sua opera realizzata appositamente per l’evento, donata alla collezione della Web Art Gallery di ReWriters;

Ore 19.00. Inaugurazione della mostra “Sten Lex 2021”, a cura di Rory Cappelli

I due muralisti, presenti rigorosamente in incognito, esporranno quattro grandi opere inedite che saranno acquistabili: il 30% dei ricavati verranno devoluti a sostegno dell’Assocazione Culturale ReWriters. Già prima di diventare parte del paesaggio urbano di Roma, Londra, Parigi, Barcellona, New York, le loro opere erano molto note per via della tecnica dello stencil, espressione artistica innovativa per gli anni ’90, che hanno fatto di Sten e Lex i primi diffusori dello “stencil graffiti” in Italia. Dopo essere stati arrestati nel 2005 per illegal art, interrompono per alcuni anni la tecnica dello stencil per dipingere a pennello enormi ritratti su fogli di carta velina di 4-5 metri, e da lì diventano i primi artisti dello “stencil poster” del nostro paese. Dal 2008 i loro lavori iniziano ad essere realizzati su intere facciate di palazzi: “Papa che dorme” a Piazza Magione a Palermo, “Miss Nor Tronic” a Stavanger, o il volto di un ragazzo di 700 metri quadrati a Køge in Danimarca, uno dei più grandi stencil mai realizzati al mondo. Nel 2008 vengono invitati da Banksy al The Cans Festival insieme ad altri trentanove street artists del mondo.

Sten al lavoro al Cans Festival di Banksy

Ore 20.00. L’aperilibro, un aperitivo conversando con l’autrice

Eugenia Romanelli presenta “Avanti parla” di Lidia Ravera, con letture di David Riondino.

-Ore 21.00. Le interviste ReWriters:

Ernesto Assante dialoga con Fiorella Mannoia

-Ore 22. DjSet e Visual Art-

La dj Flavia Lazzarini
  • In consolle, la dj, remixer, producer Flavia Lazzarini, responsabile della rubrica musicale del sito ufficiale della Rai, dj resident per la trasmissione televisiva Sex and the City, consulente musicale per Mediaset, founder di GLAMnight e GLAMDA, concept fortunatissimi del clubbing nostrano e dell’etichetta indipendente GMT, nell’ambito dell’elettronica, nu-indie e house;
  • Visual Art di Guido Fuà: l’artista, firma delle copertine di riviste come L’Espresso, Il Venerdì di Repubblica, Max, D – La Repubblica delle Donne, Io Donna, Style, Class, Capital, Dove, Sette, Panorama, fondatore e direttore dell’Eikona studio, proietterà i suoi scatti inediti che hanno aperto ogni giorno il portale rewriters.it dal primo maggio 2021 con copertine mozzafiato.

Sabato 16 Ottobre

Max Gazzè

-Ore 10.00-12.00. Lezioni aperte-

“La riscrittura attraverso la cultura delle donne, i nuovi femminismi e il pensiero divergente”, a cura della scrittrice Lorena Spampinato

-Ore 12.00-14.00. Lezioni aperte-

“Fumetto, vignette, illustrazione: come riscrivere l’immaginario a partire dalle emozioni”, a cura di Fabio Magnasciutti

Ore 15.00-17.00. Tavola rotonda-

“Le nuove sfide dell’educazione: come crescere bambini e bambine changemakers”, a cura di Matteo Bianchini, educatore

-Ore 17.00-19.00. Tavola rotonda

“Realtà aumentata, intelligenza artificiale, onlife: tra limiti e possibilità, ripensiamo il rapporto tra umanità e macchina, social media compresi”, a cura del digital coach Umberto Macchi

-Ore 19.00. L’Aperilibro, un aperitivo conversando con l’autrice-

Eugenia Romanelli presenta “Sei come sei” di Melania Mazzucco
Letture di Nancy Brilli

Nancy Brilli

-Ore 20.00. Le interviste ReWriters

Ernesto Assante dialoga con Max Gazzè

-Ore 21.30 Performing Drag The Culture-

Performance degli artisti Karma B.

Gli artisti KarmaB.

-Ore 22.00: Rap, DjSet, Pic Corner-

  • A scaldare la serata il rapper Sedho, attivo sulla scena nazionale fin da giovanissimo e protagonista di serate in tutto il paese con il suo progetto artistico Senza Tempo. Protagonista in questa estate 2021 con la nuova versione ufficiale della celebre Tropicana, brano cult degli anni 80 che Sedho ha realizzato insieme agli autori originali, il Gruppo Italiano;
  • In consolle Sygma, dj e producer tra i più eclettici della scena italiana. Più volte al n.1 delle classifiche dance italiane, ha collaborato con i più importanti artisti italiani ed internazionali, tra cui Mauro Picotto, Mario Più, Ferry Corsten fino a raggiungere Hollywood, pubblicando un brano insieme all’attrice premio Oscar Anne Hathaway. In consolle e sul palco ha partecipato ad eventi con radio italiane (m2o, Radio Deejay) nei più importanti club nazionali, dal Cyborg all’Altro Mondo Studios di Riccione, per poi arrivare ad esibirsi in tutta Europa. Collabora attualmente con le più prestigiose etichette discografiche internazionali, dalla Black Hole Recordings (fondata da Tiesto) alla Future Sound of Egypt e molte altre. Il radioshow che produce e conduce, Nightlife Sessions è in onda ogni lunedì su Trance Energy Radio. Con Nu-Zone, è il curatore delle playlist di ReWriters su Spotify;
Sygma Dj
  • Pic Corner: set fotografico dell’artista Guido Fuà per ritrarre chi desidera come souvenir un ritratto d’autore. Sul soggetto fotografato, verranno proiettati pattern digitali e geometrici: gli scatti, certificati e firmati su richiesta, potranno essere ritirati con una donazione all’Associazione Culturale ReWriters.
Esempio di ritratto d’autore con pattern digitali di Guido Fuà

Domenica 17 Ottobre

-Ore 10.00-12.00. Lezioni aperte

“Sostenibilità, cooperazione, integrazione e diritti: la riscrittura attraverso la giustizia intergenerazionale”, a cura della giornalista Monica Di Sisto

-Ore 12.00-14.00. Lezioni aperte

“Pianeta Terra: da un modello egologico a un modello ecologico”, a cura della politica green Annalisa Corrado

Ore 15.00-17.00. Tavola rotonda


“Imprese, imprenditori e politici illuminati: la riscrittura attraverso le azioni”, a cura del direttore di Exibart, Cesare Biasini Selvaggi e di Barbara Santoro, coach e imprenditrice

-Ore 17.00-19.00. Tavola rotonda-


“Food design: co-eating, delivery, guerrilla e mobile restaurants, e altri progetti per il futuro del cibo creando cittadinanze alimentari e sostenibili”, a cura di Sonia Massari

-Ore 19.00. L’aperilibro. Incontro con l’autrice

Eugenia Romanelli presenta “Sembrava bellezza”, di Teresa Ciabatti

Teresa Ciabatti

-Ore 21.00. Le interviste ReWriters

Carlo Massarini dialoga con Sergio Castellitto

Sergio Castellitto

Ore 22.00: DjSet con David Steerforth

Alessandro Amati, aka David Steerforth, è dj resident al Lian Club di Roma, dopo aver condotto la trasmissione Mix it Up su Deliradio. Giornalista parlamentare, attualmente ufficio stampa di +Europa, già vicedirettore dell’agenzia di stampa Askanews, vive da sempre una doppia vita: a suonare ha cominciato giovanissimo, quando ancora non esistevano le console, e oggi è Il Maestro (suo nick) di tech house e deep house. Un nome soprattutto nel clubbing capitolino (Lanificio, Akab, Circolo degli Artisti, Mag33, Enigma, Coda di Gallo, Conspiracy, 075, ecc).

Alessandro Amati aka David Steerforth

NB. Il programma del festival non è completo ed è in divenire 🙂

Condividi: