Workshop

I docenti e il programma del prossimo workshop on line, 11 e 12 dicembre 2021: solo 30 posti, prenotazioni su info@rewriters.it

  • Sabato ore 09.00. Antonio Padellaro, founder di Il Fatto Quotidiano: Riscrivere l’oggi partendo dai grandi riscrittori e riscrittrici del passato
  • Sabato ore 10.00. Cesare Biasini Selvaggi, direttore di Exibart: Riscrivere la politica mettendo al centro i valori
  • Sabato ore 11.00. Barbara Santoro, business coach: Imprese e changemeker
  • Sabato ore 12.00. Luisella Battaglia, founder Istituto Italiano di Bioetica: Ecofemminismo come leva di evoluzione socioculturale
  • Sabato ore 13.00. Cristiana Meloni, founder di LABO Architects&Inventors: Una nuova società a partire dalle inventrici
  • Sabato ore 14.00. Pasquale Quaranta, giornalista della divisione digitale del Gruppo Gedi e founder di OMO – Osservatorio Media e Omosessualità: Linguaggio inclusivo come leva per cambiare il pensiero
  • Domenica ore 09.00. Lorenzo Gasparrini, filosofo: I nuovi femminismi e la riscrittura a partire dal femminismo maschile
  • Domenica ore 10.00. Giovanna Melandri, Presidente Fondazione MAXXI: Che cos’è la Teoria del Cambiamento
  • Domenica ore 11.00. Sabrina Alfonsi, founder dei Patti di Comunità: etica della biocultura e la relazione umano-animale
  • Domenica ore 12.00. Teresa Ciabatti, scrittrice: la letteratura come innovazione
  • Domenica ore 13.00. Annalisa Corrado, attivista: Da una visione egologica a una ecologica
  • Domenica ore 14.00. Fridays For Future: Emergenza climatica, i cambiamenti indispensabili.

Il prossimo workshop di ReWriters è un vero diluvio di punti di vista unici sul concetto di riscrittura dell’immaginario, e su come costruire, a partire da se stessi, la rivoluzione valoriale di cui abbiamo bisogno. Dodici ore in due giorni, connessi su Zoom, in cui costruire una cassetta degli attrezzi per diventare degli attivisti vocazionali laici in area valoriale, magari diventando anche blogger di ReWriters.

Teresa Ciabatti, scrittrice. Foto di giovanni Gastel, presa dal Corriere della Sera

Tante donne (la maggior parte), tanti giovani (i ragazzi e le ragazze di Fridays For Future) tanti temi (femminismo, inclusione, gender fluidity, pluralismo, innovazione, sostenibilità, bioetica, giustizia intergenerazionale, diritti, filosofia, etc), tanti agenti del cambiamento al servizio della comunità che vuole trasformare questo presente ammalato in un nuovo mondo di cui essere sani custodi cooperanti.

Antonio Padellaro, founder di Il Fatto Quotidiano. Foto presa su D-Art

La scrittrice Teresa Ciabatti, nominata proprio nel 2021 al Premio strega, parlerà del potere della letteratura sulla riscrittura dell’immaginario, i Fridays For Future, movimento ambientalista, parleranno della giustizia intergenerazionale Giovanna Melandri, Presidente della Fondazione MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, parlerà della Teoria del Cambiamento, la politica Sabrina Alfonsi parlerà di etica della biocultura e dell’importanza di riscrivere il rapporto tra essere umano e animali, il direttore di Exibart Cesare Biasini Selvaggi parlerà della “buona politica”, ripensando radicalmente i modelli di governo, di coesione sociale, di convivenza con le intelligenze non umane, e ripartendo dalla partecipazione attiva in quanto esercizio di democrazia, la business coach Barbara Santoro, specializzata in change management, parlerà del concetto di consilienza e di che cosa significa fare impresa in modo innovativo, il fondatore di Il Fatto Quotidiano Antonio Padellaro parlerà dei grandi riscrittori e riscrittrici del passato come modello e ispirazione per questa rivoluzione valoriale dei ReWriters, il filosofo femminista Lorenzo Gasparrini parlerà dei nuovi femminismi e di come occorra ripartire dagli uomini, la fondatrice dell’Istituto Italiano di Bioetica Luisella Battaglia parlerà di ecofemminismo e di cultura della cura, l’attivista ambientalista Annalisa Corrado parlerà di sostenibilità, Cristiana Meloni, architetta e inventrice, founder di LABO – Architects&Inventors, parlerà di cosa significa inventare e perchè le inventrici donne sono le candidate numero uno per riscrivere la contemporaneità, Pasquale Quaranta, giornalista della divisione digitale del Gruppo Gedi e founder di OMO – Osservatorio Media e Omosessualità, parlerà del linguaggio inclusivo come leva per cambiare il pensiero.

Fridays For Future. Foto presa da qui.

I nostri workshop sono sostenibili da più punti di vista, a cominciare dalla formula di partecipazione: per prenotarsi, occorre effettuare una donazione a partire da euro 100 all’Associazione Culturale ReWriters entro il 30 ottobre 2021, data in cui saranno chiuse le liste.

Giovanna Melandri, Presidente Fondazione MAXXI. ©Musacchio, Ianniello & Pasqualini

Per garantire il giusto grado di interattività ad ogni partecipante, il workshop è sempre a numero chiuso: si accettano solamente i primi 30 iscritti. L’attestato di frequenza sarà a firma di Eugenia Romanelli, founder di ReWriters.

Per iscriversi al prossimo, 11 e 12 dicembre 2021 (piattaforma Zoom, ore 09.00-15.00 del sabato e ore 09.00-15.00 della domenica) occorre inviare una mail a info@rewriters.it.

Per vedere il programma del workshop precedente, sulla scrittura di chiave ReWriters, cliccate qui (per leggere gli abstract, cliccate qui). Per ricevere la registrazione degli interventi con una donazione minima di 10 euro a intervento, inviate una mail a info@rewriters.it.

Sabrina Alfonsi, founder di Patti di Comunità
Condividi: