Una delle domande più ricorrenti in questi giorni, è : “cosa posso fare per rafforzare il sistema immunitario?”. Tantissimi sono i consigli ed i suggerimenti che si susseguono in rete, ma tra le pratiche possibili, una delle più importanti da considerare e che spesso viene trascurata, è l’alimentazione. Ciò che mangiamo, determina il corretto funzionamento del nostro corpo e influenza la sua capacità di difendersi. Mi riferisco in particolare ai vegetali, frutta e verdura, alleati della nostra salute che, soprattutto in questo momento, non possono mancare nel nostro piatto.
Ma come e cosa scegliere?
Quello che può guidarci è il colore! Abbiamo a disposizione cinque gruppi, il giallo/arancio , il rosso, il blu/viola, il verde e il bianco.
L’imperativo è usare tutti e cinque i colori ogni giorno! Vediamo le caratteristiche principali di ciascun gruppo e, divertiamoci a colorare i nostri pasti, diventando alleati consapevoli della nostra salute, anche e soprattutto mentre mangiamo!

ARANCIO/GIALLO: Questa colorazione è dovuta alla presenza considerevole di Betacarotene, un carotenoide, che viene convertito in vitamina A dal nostro organismo. Il betacarotene è un potentissimo antiossidante. Come tutti i carotenoidi è liposolubile, quindi il suo consumo va associato ad una componente grassa (olio di oliva) che ne rende possibile l’assorbimento da parte dell’organismo. Il betacarotene è termostabile pertanto non si perde in cottura.
Albicocca, arancia, mandarino, clementina, carota, nespola, melone, kaki, pompelmo, zucca.
ROSSO : Il colore rosso è dato prevalentemente dalla presenza di Licopene, anch’esso un carotenoide, contenuto quasi esclusivamente nel pomodoro. Per rendere maggiormente biodisponibile questa sostanza, è preferibile assumere il pomodoro, cotto. Tra i carotenoidi è quello che possiede la più elevata capacità antiossidante conosciuta. Oltre al licopene i vegetali dal colore rosso contengono molta vitamina C.
Pomodori, peperoni, anguria, arancia rossa, barbabietola rossa, ciliegia, fragola, ravanello, rapa rossa.

VIOLA/BLU: Qui il colore è determinato dalle Antocianine, un gruppo di flavonoidi capaci di neutralizzare i radicali liberi e le molecole ossidanti prodotte dal metabolismo cellulare; stimolano la risposta del sistema immunitario contro i patogeni, riducono le manifestazioni infiammatorie e svolgono un’azione profonda sulla nostra salute, come promotori di longevità. I vegetali di questo gruppo sono inoltre ricchi di vitamina C e polifenoli, anch’essi dalle note proprietà antiossidanti.
Melanzane, radicchio, uva nera, fichi, prugne, more, mirtilli, e i frutti di bosco in genere.

VERDE: Il colore è determinato dalla presenza di clorofilla, sostanza che ha una struttura chimica molto simile la nostra emoglobina, l’unica differenza è la presenza di Magnesio al posto del ferro. Ed è proprio il magnesio tra gli elementi il più prezioso, perché è un ormone centrale nella gestione della risposta allo stress. Oltre al magnesio nei vegetali di questo gruppo troviamo anche l’ acido folico fondamentale per la normale funzione del sistema immunitario.
Agretti, asparagi, basilico, bieta, broccolo, cavolo, cicoria, cetriolo, cime di rapa, crescione, indivia, kiwi, lattuga, prezzemolo, rughetta, spinaci, tarassaco, uva, zucchina.

BIANCO: I vegetali di questo colore, contengono tre nutrienti fondamentali, Potassio, Selenio e Fibre solubili. Il potassio aiuta il normale funzionamento del sistema nervoso, il selenio, presente nei funghi, protegge le cellule dallo stress ossidativo ed infine, le fibre solubili, sono fondamentali per nutrire il nostro microbiota e modulano l’assorbimento di zuccheri, trigliceridi e colesterolo da parte dell’intestino. Una tra le più importanti fibre solubili che abbiamo è l’inulina, presente nel carciofo, nel topinambur, negli asparagi e nel porro.
Aglio, cavolfiore, finocchio, funghi, sedano, porro, castagne, mela, pera, noci, nocciole, mandorle.